TITANIO
viti in titanio

VITI IN TITANIO

Le viti trovano applicazione come elemento filettato di fissaggio, utilizzato in molte strutture edilizie, macchine e dispositivi.

Pochi sanno che Archimede inventò il capostipite delle viti, che tuttavia allora non svolgeva la funzione di elemento di fissaggio. La cosiddetta “vite di Archimede” era un dispositivo per sollevare l’acqua, ispirata a uno strumento realizzato dagli antichi Egiziani.

La prime viti venivano prodotte arrotolando un filo su una barra tonda, utilizzando metalli morbidi come dadi. Tale modalità di produzione non permetteva né precisione né uniformità dimensionale. Il primo tornio per filettatura fu creato nel 1770 dal progettista inglese Jesse Ramdsen.

Titanio Grade 1Titanio Grade 2Titanio Grade 3Titanio Grade 4Titanio Grade 5

 

Viti in titanio e loro applicazioni

 

Le viti sono utilizzate come elemento di fissaggio per collegare diversi materiali: metallo, legno, plastica, in ogni combinazione.

I collegamenti a vite fanno parte dei collegamenti reversibili, che possono essere scollegati e ricollegati più volte, senza distruzione dell’elemento avvitato.

Attualmente sono disponibili sul mercato molti tipi e varietà di viti, che hanno molteplici applicazioni. Le viti, come elemento di fissaggio, si distinguono soprattutto in base alla lunghezza e al diametro del loro corpo, per la forma della testa e per la forma dell’intaglio.

  • Le viti a testa esagonale si caratterizzano per una resistenza molto elevata. Trovano applicazione nelle strutture sottoposte a carichi elevati.
  • Le viti a occhiello sono utilizzate per il collegamento con funi, ad esempio nei sistemi di traino.
  • Le viti parzialmente filettate hanno una struttura caratteristica, dove metà del loro corpo è filettato e l’altra metà è liscio.

Offriamo consulenza tecnica professionale

Hai delle domande? Noi abbiamo le risposte!

  • Le viti a farfalla sono utilizzate là dove è necessaria una loro frequente regolazione.
  • Le viti a testa conica sono utilizzate là dove la testa della vite non può sporgere fuori dal piano della superficie dove è avvitata.
  • Viti a testa cilindrica, a testa tonda con quadro sottotesta, a testa a martello, zigrinata o sferica.

Una così grande differenziazione deriva dai numerosi tipi di necessità di viti, tuttavia il parametro più importante dei questo tipo di elementi di fissaggio è la loro resistenza. Proprio per questo le viti al titanio sono prodotti molto ricercati sul mercato.

Offriamo una larga scelta di viti, rondelle, dadi esagonali e barre filettate. Tutti i prodotti della nostra offerta sono realizzati secondo le norme DIN.

ELEMENTI DI FISSAGGIO IN TITANIO

tipo descrizione norma dimensioni disponibili
viti vite a testa cilindrica DIN 84, ISO 1207, PN 822215 M4-M64 L5-200[mm]
vite a testa cilindrica con esagono incassato DIN 912, ISO 4762, PN 82302 M4-M64 L5-200[mm]
vite a testa esagonale parzialmente filettata DIN 931, ISO 4014, PN 82101 M4-M64 L5-200[mm]
vite a testa esagonale interamente filettata DIN 933, ISO 4017, PN 82105 M4-M64 L5-200[mm]
vite a testa esagonale con filettatura fine su tutto il corpo DIN 961, ISO 86766, PN82105 M4-M64 L5-200[mm]
dadi vite a testa esagonale con intaglio diritto DIN 934, ISO 4032, PN 82144 M4-M64
rondelle rondella tonda semplice DIN 125, ISO 7089, PN 82006 M4-M64
rondella a due linguette DIN 463, PN 82022 M4-M64
barre barra filettata DIN 975 M4-M100 L1000[mm]